Il primo post è stato un successone, in termini di visualizzazioni (3). Certo, se fossi su Facebook avrei già decine di indignati e pentiti lettori, ma avendo solo il fratello nerd, Google+, la mia visibilità si riduce progressivamente di un fattore f=n-(t)2. Che cazzo ho scritto?

La maggioranza degli accessi (tutti) arrivano dall’Australia. So chi tu sei, australiana a tempo perso. Cervello in fuga dall’italica penisola dalla morfologia vagamente assimilabile ad un provocante capo di calzatura spaiato.

Voglio continuare a scrivere, mi fa bene. Insieme alla corsa, all’arrampicata su parete artificiale e all’autoerotismo. Mi aiuta a scaricare la tensione e contemporaneamente a focalizzarmi su ciò che mi sta a cuore, lasciando andare il resto.

Comunque, rispetto a qualche mese fa, sto facendo passi da gigante. Mi sento meno stronzo. Ne scriverò la prossima volta. Se mi gira.

Annunci